Giancarlo Prato

Nato nel 1950, laureato in Lettere nell’Università di Padova nel 1973, assistente ordinario di Glottologia nell’Università di Venezia (1974-1978), di Filologia classica nella stessa Università (1978-1979), di Paleografia greca nella Facoltà di Lettere dell’Università di Roma (1979-1983), professore associato di Codicologia nella predetta Facoltà (1983-1986), titolare della cattedra di Paleografia latina, poi di Paleografia greca nella Scuola di Paleografia e Filologia Musicale (ora Facoltà di Musicologia) dell’Università di Pavia con sede a Cremona dal 1986.
Membro del Comité International de Paléographie grecque.

Indirizzi

Facoltà di Musicologia, Università di Pavia
Corso Giuseppe Garibaldi, 178
26100 Cremona (CR)
telefono: 0372 25575
telefono: 0372 33925
fax: 0372 457077
email: giancarlo.prato@unipv.it

Pubblicazioni

  1. Contributi dei mss. Marc. gr. 214 e 227 al testo della Fisica di Aristotele, in «Atti dell’Istituto Veneto di Scienze, lettere ed arti», 132 (1974), pp. 105-123.

  2. Tre nuovi manoscritti della “Famiglia 2400”, in «Bollettino della Badia greca di Grottaferrata», n.s., 32 (1978), pp. 87-92.

  3. Scritture librarie arcaizzanti della prima età dei Paleologi e loro modelli, in «Scrittura e Civiltà», 3 (1979), pp. 151-193

  4. Rc. a E.G. Turner, The Typology of the Early Codex, University of Pennsylvania 1977, in «Scriptorium», 34/I (1980), pp. 135-139.

  5. La produzione libraria in area greco-orientale nel periodo del regno latino di Costantinopoli (1204-1261), in «Scrittura e Civiltà», 5 (1981), pp. 105-147.

  6. Rc. a M. Formentin, I codici greci di medicina delle tre Venezie, Padova 1978, in «Scriptorium», 35/I (1981), pp. 111-113.

  7. Rc. a I. Hutter, Corpus der byzantinischen Miniaturenhandschriften, Stuttgart 1978, in «Accademie e biblioteche d’Italia», 49/3 (1981), pp. 227-229.

  8. Un autografo di Teodoro II Lascaris imperatore di Nicea, in «Jahrbuch der Österreichischen Byzantinistik», 30 (1981), pp. 294-258.

  9. Les recueils organisés par Jean Chortasménos et le problème de ses autographes, in Studien zum Patriarchatsregister von Konstantinopel, I, hrsg. von H. Hunger (Österreichische Akademie der Wissenschaften, Phil.-Hist. Klasse, Sitzungsberichte, 383), Wien 1981, pp. 115-178 (in collaborazione con P. Canart).

  10. Il monaco Efrem e la sua scrittura. A proposito di un nuovo codice sottoscritto (Athen. 1), in «Scrittura e Civiltà», 6 (1982), pp. 99-115.

  11. Specimina Sinaitica. Die datierten griechischen Handschriften des KatharinenKlosters auf dem Berge Sinai. 9. bis 12. Jahrhundert, Berlin 1983 (in collaborazione con D. Harlfinger, D.R. Reinsch, J.A.M. Sonderkamp).

  12. La presentazione del testo nei manoscritti tardobizantini, in Atti del Convegno internazionale Il libro e il testo (Urbino, 20-23 settembre 1982), a cura di C. Questa, R. Raffaelli, Urbino [1984], pp. 69-84.

  13. Studien zu griechischen Majuskelfragmenten. I. Ein Spiegelblatt aus dem Codex S 23 des Österreichischen Museums für angewandte Kunst/Wien, in «Scrittura e Civiltà», 9 (1985), pp. 285-297 (in collaborazione con O. Kresten).

  14. Die Miniatur des Evangelisten Markus im Codex Purpureus Rossanensis. Eine spätere Einfügung, in «Römische Historische Mitteilungen», 27 (1985), pp. 381-399 (in collaborazione con O. Kresten).

  15. Libro, testo, miniature: il caso del cod. Sinait. gr. 2123, in «Scrittura e Civiltà», 9 (1985), pp. 309-323 (in collaborazione con J.A.M. Sonderkamp).

  16. Attività scrittoria in Calabria tra IX e X secolo. Qualche riflessione, in «Jahrbuch der Österreichischen Byzantinistik», 36 (1986), pp. 219-228.

  17. Manoscritti greci in Grecia, in Scritture, libri e testi nelle aree provinciali di Bisanzio, Atti del seminario di Erice (18-25 settembre 1988), a cura di G. Cavallo, G. De Gregorio, M. Maniaci, Spoleto 1991 (Biblioteca del “Centro per il collegamento degli studi medievali e umanistici nell’Università di Perugia”, 5), pp. 3-24.

  18. Scritture e libri in Grecia tra IX e XIV secolo, in Bisanzio fuori di Bisanzio, a cura di G. Cavallo, Palermo 1991, pp. 48-65.

  19. I manoscritti greci dei secoli XIII e XIV: note paleografiche, in Paleografia e codicologia greca, Atti del II Colloquio internazionale (Berlino-Wolfenbüt­tel, 17-21 ottobre 1983), a cura di D. Harlfinger – G. Prato, Alessandria 1991 (Biblioteca di «Scrittura e Civiltà», 3), pp. 131-149.

  20. Due postille paleografico-codicologiche, in Symbolae Berolinenses für Dieter Harlfinger, Amsterdam 1993, pp. 279-291.

  21. La structure matérielle du codex dans les principales aires culturelles de l’Italie du XIe siècle, in Ancient and Medieval Book Materials and Techniques (Erice 18-25 september 1992), ed. by M. Maniaci, P.F. Munafò, Città del Vaticano 1993 (Studi e Testi, 357-358), pp. 363-456 (in collaborazione con F. Bianchi, P. Canart, C. Federici, D. Muzerelle, E. Ornato).

  22. Studi di paleografia greca, Spoleto 1994.

  23. Anastasios-Stil, in Der Neue Pauly. Enzyklopädie der Antike, Bd. 1, Stuttgart-Weimar 1996, col. 658.

  24. Archaisierende Schrift, in Der Neue Pauly. Enzyklopädie der Antike, Bd. 1, Stuttgart-Weimar 1996, coll. 981-982.

  25. Cura del vol. I manoscritti greci tra riflessione e dibattito, Atti del V Colloquio Internazionale di Paleografia Greca (Cremona, 4-10 ottobre 1998), Firenze 2000.

  26. Una questione di metodo, in I manoscritti greci tra riflessione e dibattito, Atti del V Colloquio Internazionale di Paleografia Greca (Cremona, 4-10 ottobre 1998), Firenze 2000, pp. 697-703.

  27. Metochites-Stil, in Der Neue Pauly. Enzyklopädie der Antike, Bd. 8, Stuttgart-Weimar 2000, col. 103.

  28. Scrittura arcaizzante in codici profani e sacri della prima età paleologa, in «Römische Historische Mitteilungen», 45 (2003) (in collaborazione con G. De Gregorio) (in corso di stampa).

Ultima modifica: 09 luglio 2009 17:44

Up torna su