Leonardo Granata

Nato a Padova il 13 maggio 1959. Laurea in Lettere moderne presso l’Università di Padova con tesi in Storia medievale; dottorato di ricerca presso l’Università di Firenze con curriculum in Paleografia latina.

Dal 1991 partecipa al progetto Censimento dei fondi e catalogazione dei codici medievali e rinascimentali nella Regione Veneto, promosso dal Servizio beni librari ed archivistici della Regione Veneto con il patrocinio scientifico del Dipartimento di Storia dell’Università di Padova; per la collana Manoscritti medievali del Veneto è tra i curatori dei volumi I: I manoscritti della Biblioteca del Seminario Vescovile di Padova; II: I manoscritti medievali di Padova e provincia; III: I manoscritti medievali di Vicenza e provincia; IV: I manoscritti medievali delle provincie di Belluno e Rovigo.

Nel 1994 è stato fra i soci fondatori di Scripta. Associazione per la ricerca paleografica, codicologica e archivistica – Onlus, del cui Consiglio direttivo è stato presidente fino alla chiusura dell’associazione nel dicembre 2009. Nell’ambito delle attività istituzionali dell’Associazione ha preparato corsi di formazione ed aggiornamento partecipando inoltre a diverse iniziative in ambito archivistico e librario; tra queste la catalogazione dei manoscritti della biblioteca del Monumento Nazionale di S. Giustina e, nel corso del triennio 1998-2001, il progetto CLEM. Censimento delle legature medievali, promosso dall’Istituto centrale per la patologia del libro, per le biblioteche del nord Italia.

Dal 1998 è socio dell’Associazione Italiana Manoscritti Datati del cui Consiglio direttivo è anche membro. Per la collana MDI. Manoscritti datati d’Italia (www.manoscrittidatati.it) è fra i curatori del volume: I manoscritti datati di Padova. Nel corso del 2006-2009 ha catalogato i codici datati della provincia di Bolzano e della Biblioteca Capitolare di Padova. I risultati di queste ricerche verranno pubblicati in due prossimi volumi della collana MDI.

Dal 2006 partecipa a NBM. Nuova biblioteca manoscritta (www.nuovabibliotecamanoscritta.it), progetto di catalogazione in linea promosso e finanziato dalla Regione del Veneto in collaborazione con il Dipartimento di Scienze dell’Antichità e del Vicino Oriente dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. In quest’ambito cura la catalogazione dei manoscritti conservati presso diverse biblioteche del Veneto, tra le quali l’Accademia dei Concordi di Rovigo, la Biblioteca Lolliniana di Belluno e la Biblioteca Comunale di Treviso.

Ha collaborato con il Servizio beni librari e archivistici della Provincia Autonoma di Trento alla catalogazione dei manoscritti medievali conservati nelle biblioteche di Trento e provincia ed ha seguito la revisione e l’allestimento dei volumi: I manoscritti medievali della Biblioteca Comunale di Trento; I manoscritti medievali di Trento e provincia.

Presso il Dipartimento di Storia dell’Università di Padova è stato titolare di moduli d’insegnamento di Codicolgia e tiene lezioni di didattica integrativa presso per i corsi di Codicologia e di Paleografia latina. Ha inoltre tenuto incontri seminariali di Paleografia latina e Codicologia per la Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte e delle Arti minori dell’Università di Padova, per il Museo diocesano di Padova e per l’Archivio di Stato di Vicenza e la sezione di Bassano del Grappa.

Indirizzi

Dipartimento di Storia, Università di Padova
Via del Vescovado 30
35141 Padova (PD)

Pubblicazioni

Ultima modifica: 08 aprile 2011 11:10

Up torna su