Laura Esposito

Laureata in Lettere moderne nel 2001 presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, tesi in Diplomatica (relatore: prof.ssa Cristina Carbonetti); diplomata alla “Scuola di Archivistica, Diplomatica e Paleografia” presso l’Archivio di Stato di Napoli; corso di perfezionamento in “Saperi storici e nuove tecnologie” presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”; borsista presso l’Istituto Italiano per gli studi storici; dottore di ricerca in Storia medievale presso l’Università del Salento; cultrice della materia presso l’Univeristà degli Studi “Suor Orsola Benincasa” – Napoli; diplomata alla “Scuola storica nazionale per l’edizioni delle fonti documentarie” con sede nell’Istituto storico italiano per il medio evo. Socia della Società Napoletana di Storia patria; socia della Società Italiana di Scienze Ausiliarie della Storia con sede presso l’Archivio Centrale dello Stato; assegnista con borsa post dottorato presso l’Università degli Studi del Molise, sede Campobasso; collaboratrice nell’Ufficio della Ricostruzione della Cancelleria angioina con sede presso l’Archivio di Stato di Napoli (referente: dott. Stefano Palmieri). Nel 2012 docente a contratto presso l’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” – Napoli.

Indirizzi

Facoltà di Lettere, Università degli Studi "Suor Orsola Benincasa" - Napoli
Via Suor Orsola, 10
80100 Napoli (NA)
email: lauraesposito3@alice.it

Pubblicazioni

  1. Le pergamene dell’archivio vescovile di Caiazzo (1266-1285), v. II, Napoli, Arte tipografica, 2005 («Archivio di Stato di Napoli. Diocesi Alife-Caiazzo»).

  2. La bibliografia di Fausto Nicolini, con una premessa di A. Garzya e in appendice i Ricordi autobiografici di F. Nicolini, Napoli, F. Giannini e Figli, 2006 («Quaderni dell’Accademia pontaniana», 45).

  3. Diplomatico dell’archivio vescovile di Caiazzo. Inventario analitico (1007-1887), v. III, Napoli, Arte tipografica, 2006 («Archivio di Stato di Napoli. Diocesi Alife-Caiazzo»).

  4. I Registri della Cancelleria angioina, ricostruiti da R. Filangieri con la collaborazione degli Archivisti Napoletani (1293-1294), XLIX, Napoli, Arte tipografica, 2006 («Fonti e Documenti pubblicati dall’Accademia pontaniana»).

  5. Per l’edizione del “De Regimine” di Adamo da Cremona: note preliminari, Atti del Convegno «Vie e mete dei pellegrini nel Medioevo euromediterraneo» (Bologna, 21 ottobre 2005), Bologna, Pàtron editore, 2007, pp. 95-120.

  6. Il patrimonio archivistico di Capua. Note preliminari per lo studio degli ospedalieri di San Giovanni di Gerusalemme per la città, in Cultura cittadina e documentazione. Formazione e circolazione di modelli. Atti del convegno (Bologna, 12-13-ottobre 2006), a cura di A.L. Trombetti Budriesi («Università di Bologna. Dipartimento di Paleografia e Medievistica. Quaderni. Convegni», 3), Bologna, Clueb, 2009, pp. 269-300.

  7. Le pergamene dell’archivio vescovile di Caiazzo (1286-1309), v. IV, Napoli, Arte tipografica, 2009 («Archivio di Stato di Napoli. Diocesi Alife-Caiazzo»).

  8. Nel castrum di Pontelatone nasce arcipretura. L’inventario delle chiese del 1282, in «ArNo-S. Archivio Normanno-Svevo», II (2009), pp. 89-123.

  9. Documenti per la storia della diocesi e contea di Caiazzo (ante 599-1309), v. V, Napoli, Arte tipografica, 2010 («Archivio di Stato di Napoli. Diocesi Alife-Caiazzo»).

  10. Il «De regimine et via itineris et fine peregrinantium» di Adamo da Cremona e la pratica della flebotomia, in Studi in onore di Guglielmo de Giovanni-Centelles, a cura di E. Cuozzo, Salerno 2010 («Società Italiana di Scienze Ausiliarie della Storia. Intorno a un mare», 1), pp. 125-166.

  11. La diffusione della falconeria araba nel Mediterraneo. Spunti dalla tradizione manoscritta, in Scritti offerti dal Centro Europeo di Studi Normanni a Mario Troso, a cura di G. Mastrominico, Avellino 2012 («Medievalia», 2), pp. 99-122.

  12. Il primo sconosciuto matrimonio di Raimondo del Balzo Orsini principe di Taranto. Alle origini dei suoi possessi negli ‘inventaria’ del 1396 e del 1402, in Il Principato di Taranto e la sua proiezione mediterranea (secc. XII-XV), a cura di G.T. Colesanti, Roma 2014 («Istituto Storico Italiano per il Medioevo. Fonti e Studi per gli Orsini di Taranto. Studi», 4), pp. 103-138.

  13. “Ariano sacra” nei suoi più antichi documenti (secc. X-XIII), in « maledetti Normanni». Studi offerti a Errico Cuozzo per i suoi settant’anni da Colleghi, Allievi, Amici, editi da J.-M. Martin-R. Alaggio, I-II, Ariano Irpino-Napoli 2016 («Medievalia», 5, 1-2), pp. 401-438.

  14. I documenti delle Arche in carta bambagina (1286-1345), LI, Napoli, Arte tipografica («Fonti e Documenti pubblicati dall’Accademia Pontaniana») (in preparazione).

  15. I più antichi documenti di Ariano (secc. VIII-XIII), premessa di J.-M. Martin, in appendice Le Assise di Ariano, a cura di O. Zecchino («Centro Europeo di Studi Normanni. Fonti») (in corso di stampa).

  16. Le pergamene dell’archivio vescovile di Caiazzo (1309-1343), v. VI (in preparazione).

  17. Il «De Regimine et via itineris et fine peregrinantium» di Adamo da Cremona (sec. XIII), in preparazione.

  18. Il “Necrologium” della Chiesa cattedrale di Caiazzo (secc. XII-XVII), presentazione di S.E. Monsignore V. Di Cerbo, premessa di A. Tilatti (in preparazione).

  19. Due monasteri della Benevento longobarda. San Benedetto ad Xenodochium e Santa Sofia ad Ponticellum, (con Errico Cuozzo), Benevento 2017.

  20. Il culto di s. Sofia matrona romana nella Benevento longobarda, in Arechi e il Ducato di Benevento. Convengo internazionale (Benevento, Museo del Sannio, 15-17 maggio 2014), a cura di M. Rotili e C. Ebanista, Benevento 2017, pp. 27-46.

  21. Le pergamene di S. Sofia di Benevento (774-1067), con Jean Marie Martin e Errico Cuozzo (in preparazione).

Ultima modifica: 03 gennaio 2017 14:55

Up torna su