Vittorio De Donato (†)

Nato a Gravina in Puglia (BA) nel 1927. Laureato in Lettere all’Università di Roma nel 1952 (relatore: prof. F. Bartoloni), assistente volontario, quindi incaricato, di Paleografia e Diplomatica nella Facoltà di Lettere dell’Università di Roma (1952-1955), assistente ordinario di Diplomatica nella Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari della predetta Università, libero docente in Paleografia e Diplomatica (D.M. 31 marzo 1964), incaricato dell’insegnamento di Scienze ausiliarie della storia nella predetta Scuola Speciale (1964-1966), incaricato dell’insegnamento di Paleografia e Diplomatica nella Facoltà di Lettere dell’Università «G. D’Annunzio» di Chieti (1965-1971), professore aggregato di Discipline paleografiche nella Facoltà di Lettere dell’Università di Bari (1970-1973), titolare della cattedra di Paleografia e Diplomatica nella predetta Facoltà (1973-1980), di Paleografia latina nella Facoltà di Lettere dell’Università di Napoli (1980-1983), di Paleografia e Diplomatica nella Facoltà di Lettere della II Università di Roma «Tor Vergata» dal 1983. E’ scomparso il 16 giugno 2008

Pubblicazioni

  1. Trascrizioni delle tavv. 1-39 del vol. XIV dell’Archivio Paleografico Italiano, in «Bullettino dell’Archivio Paleografico Italiano», n.s., 1 (1955), pp. 142-186.

  2. Franco Bartoloni (necrologio), in «Notizie A.I.B.», 2/4 (1956), pp. 25-29.

  3. Note su un frammento di codice della fine del secolo XI, in «Bullettino dell’Archivio Paleografico Italiano», n.s., 2-3 (1956-1957), pp. 221-240.

  4. Trascrizioni delle tavv. 1-15 del vol. XV dell’Archivio Paleografico Italiano, in «Bullettino dell’Archivio Paleografico Italiano», n.s., 4-5 (1958-1959), pp. 116-127.

  5. Schede bibliografiche, in «Bullettino dell’Archivio Paleografico Italiano», n.s., 4-5 (1958-1959), pp. 137-141.

  6. Rc. a L. Gherardi, Il Codice Angelica 123 monumento della Chiesa Bolognese nel sec. XI, in «Studi Medievali», III s., 2 (1961), pp. 623-625.

  7. “Pupus Torquatianus” – Considerazioni sulla paleografia delle iscrizioni, in «Bullettino dell’Archivio Paleografico Italiano», III s., 1 (1962), pp. 7-14.

  8. Schede bibliografiche, in «Bullettino dell’Archivio Paleografico Italiano», III s., 1 (1962), pp. 189-194.

  9. Le più antiche parte dell’Abbazia di S. Maria di Valdiponte, I (969-1170), Roma 1962 (Regesta Chartarum Italiae, 35).

  10. Contributi del paleografo e del diplomatista allo studio delle fonti dell’Abruzzo medievale, in «Abruzzo», 6 (1968), pp. 103-115.

  11. Archivio Paleografico Italiano, vol. XV (Diplomata principum…), fasc. 67, Roma 1968.

  12. Statuta communis Fulginei, a cura di A. Messini e F. Baldaccini, con la collaborazione di V. De Donato, G. Nicolaj, P. Supino, voll. 2, Perugia 1969 (Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Fonti per la storia dell’Umbria, 6).

  13. Aggiunte al Codice Diplomatico Barese, in «Archivio Storico Pugliese», 27 (1974), pp. 191-232.

  14. Le carte dell’abbazia di S. Croce di Sassovivo, II, 1116-1165, Firenze 1975.

  15. Paleografia e storia, in «Quaderni Medievali», 1 (1976), pp. 87-93.

  16. Annotazioni metodologiche in margine ai volumi del Codice Diplomatico Pugliese, in «Archivio Storico Pugliese», 31 (1978), pp. 265-271.

  17. Notizia di «Scrittura e Civiltà», I (1977), in «Quaderni Medievali», 5 (1978), pp. 249-251.

  18. Osservazioni su un recente contributo paleografico, in «Belfagor», 31 maggio 1980.

  19. Intervento sul problema di edizione delle fonti documentarie nella tavola rotonda «Paleografia e diplomatica: civiltà e cultura» nell’ambito del Convegno di studi promosso dall’Associazione dei medioevalisti italiani Il Medioevo oggi (S. Margherita Ligure, maggio 1978), Bologna 1982, pp. 100-106 e 116 e ss.

  20. Appunti per una storia della cancelleria dei principi longobardi di Benevento, in Studi in onore di Leopoldo Sandri, Roma 1983, pp. 397-408.

  21. Codex diplomaticus Cavensis, IX (1067-1072), a cura di S. Leone e G. Vitolo, Badia di Cava 1984, pp. IX-XI.

  22. Un “nuovo” documento pontificio conservato a Bari, in «Rivista di Storia della Chiesa in Italia», 38 (1984), pp. 397-408.

  23. Le più antiche carte dell’abbazia di S. Maria di Valdiponte, II (1171-1200), con appendici e indici a cura di P. Monacchia, Roma 1988 (Regesta Chartarum Italiae, 39).

  24. Un originale di Clemente III sconosciuto al Kehr, in «Rivista di Storia della Chiesa in Italia», 43 (1989), pp. 166-168.

  25. Pergamene anteriori al secolo XIV conservate nella Biblioteca Nazionale Centrale «Vittorio Emanuele II», in «Nuovi Annali della Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari», 8 (1994), pp. 73-100.

  26. Ancora un “nuovo” documento pontificio, in «Rivista di Storia della Chiesa in Italia», 48/2 (1994), pp. 460-66.

  27. Rc. a Le pergamene degli archivi di Bergamo, anni 1002-1058, edizione critica, Bergamo 1995 (Fonti per lo studio del territorio bergamasco, XII; Carte medievali bergamasche, II/1) in «Rassegna degli Archivi di Stato», LVI/3 (settembre-dicembre 1996), pp. 667-672.

  28. Spigolature tra i documenti della Biblioteca capitolare di Benevento, in «Samnium», LXX, 10 (ottobre-dicembre 1997), pp. 349-357.

  29. La cronologia, in «Quaderni didattici della Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell’Archivio di Stato di Perugia», I (1998-1999), pp. 11-13.

  30. Le più antiche carte del Capitolo della Cattedrale di Benevento (668-1200), Roma 2002 (Regesta Chartarum, 52).

  31. Note di diplomatica sulle pergamene latine criptensi, in L’abbazia di Grottaferrata: una presenza millenaria “bizantina” nel Lazio, Atti del Convegno (in corso di stampa).

Ultima modifica: 10 giugno 2010 21:46

Up torna su