Daniele Bianconi

Laureatosi presso la Sapienza Università di Roma (nel 2000) e perfezionatosi presso l’Università degli Studi di Cassino, dove ha conseguito il titolo di dottore di ricerca (nel 2005) ed è stato titolare di una borsa di post-dottorato (nel biennio 2006-2008), dal 1° novembre 2008 è Ricercatore di Paleografia (SSD: M-STO/09) presso la Sapienza Università di Roma. Qui, dopo aver tenuto l’insegnamento di Codicologia dall’a.a. 2008/2009 all’a.a. 2010/2011, da questo stesso a.a. insegna Paleografia greca. Dal maggio 2016 è coordinatore del curriculum ‘Medioevo e Paleografia’ del corso di laura triennale in ‘Storia, Culture, Religioni’ (SAR).

In precedenza è stato docente a contratto di Paleografia greca presso la Facoltà di Lettere con sede in Arezzo dell’Università degli Studi di Siena (dall’a.a. 2003/2004 all’a.a. 2008/2009), nonché ‘professeur invité’ presso l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi (a.a. 2005/2006) dove, nel successivo a.a., ha prestato servizio in qualità di ‘ingenieur d’études suppléant’. Nel luglio 2010 e nel luglio 2013 ha insegnato presso l’Université d’été organizzata in Grecia, prima a Drama poi a Salonicco, dall’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi e dall’Università di Salonicco. Nell’a.a. 2013/14 è stato di nuovo ‘professeur invité’ presso l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi.

Nel 2013 ha conseguito l’abilitazione scientifica nazionale a professore di seconda fascia per il settore scientifico disciplinare 11/A4 – Scienze del libro e del documento e scienze storico religiose.

Ha partecipato con relazioni su invito ai seguenti convegni internazionali:

- Il codice miscellaneo. Tipologie e funzioni. Cassino, 14-17 maggio 2003.
- Petrarca, l’Umanesimo e la civiltà europea. Firenze, 5-10 dicembre 2004.
- ‘Doux remède…’: poésie et poétique à Byzance. IVe Colloque international sur la littérature byzantine EPMHNEIA. Paris, 23-25 février 2006.
- Texts. Displaying Knowledge. Tavola rotonda coordinata da Inmaculada Pérez Martín nell’ambito del 21st International Congress of Byzantine Studies. London, 21-26 August 2006.
- La mise en texte: écriture, pensée, lecture. Une approche comparative. Paris, INHA, 13-14 octobre 2006.
- Libri di scuola e pratiche didattiche. Dall’Antichità al Rinascimento. Cassino, 7-10 maggio 2008.
- La face cachée de littérature byzantine. Le texte en tant que message immédiat. Paris, 5-7 juin 2008.
- The Legacy of Bernard de Montfaucon: Three Hundred Years of Studies on Greek Handwriting. Seventh International Colloquium of Greek Palaeography. Madrid-Salamanca, 15-20 September 2008.
- Coexistence et Coopération au Moyen Âge. IVe Congrès Européen d’Études Médiévales FIDEM. Palermo, 23–27 giugno 2009 (Tavola Rotonda ‘Libro e testo nel Medioevo greco e latino: una coesistenza interattiva’).
- Storia della scrittura e altre storie. Roma, 28-29 ottobre 2010.
- Paleografia, paleografie. Esperienze a confronto. Roma, 2 marzo 2011.
- The Byzantine Self: Texts, Images, and Objects. Dumbarton Oaks – Washington (D.C.), 18-19 March 2011.
- Scrivere e leggere nell’alto medioevo. LIX Settimana di Studio del Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo. Spoleto, 28 aprile-4 maggio 2011.
- Byzantium without Borders. 22nd International Congress of Byzantine Studies. Sofia, 22-27 August 2011 (Tavola Rotonda ‘Restauration et conservation des livres à Byzance’).
- Byzantium without Borders. 22nd International Congress of Byzantine Studies. Sofia, 22-27 August 2011 (Tavola Rotonda ‘Du manuscrit à la littérature’).
- Paleografia e critica del testo davanti all’autografo. Firenze, 17-18 ottobre 2011.
- The Transmission of Byzantine Texts: between Textual Criticism and Quellenforschung. Madrid, 2-4 febbraio 2012.
- Greco antico nell’Occidente carolingio. Frammenti di testi attici nell’Ars di Prisciano. Roma, 20-21 settembre 2012.
- Comparative Oriental Manuscript Studies. Workshop Towards a final version of the chapter on cataloguing. Athens, June 6th-7th 2013.
- La “collection philosophique” face à l’histoire. Péripeties et traditions. Paris, 10-11 juin 2013.
- VIIIème Colloque International de Paléographie Grecque. Griechische Handschriften: gestern, heute und morgen. Hamburg, 22.-28. September 2013.
- Le corti nell’alto medioevo. LXII Settimana di Studio del Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo. Spoleto, 24-29 aprile 2014.
- A Sociolinguistic Approach to Late Byzantine History Writing. Vienna, September 1-2, 2014.
- Book Titles and Other Paratexts in Ancient Literature. Heidelberg, 6-7 October 2014 [con Pasquale Orsini].
- Pratiche didattiche tra centro e periferia nel Mediterraneo tardoantico. Roma, 13-15 maggio 2015.
- Dion de Pruse: l’homme, son œuvre et sa postérité. Nantes, 21-23 mai 2015.
- Approfondimenti. I manoscritti Rossiani, I-III. Accademia Nazionale dei Lincei, Roma, 10 dicembre 2015.
- Cataloguing Greek Manuscripts: Past, Present, and Future. Venice, 18-19 January 2016.
- Reinterpretare Eschilo. Verso una nuova edizione dei drammi. Roma, Accademia Nazionale dei Lincei, 19-20 maggio 2016.
- La périphérie savante. Écrire, transmettre et conserver le savoir en Macédonie et à Serrès à l’époque byzantine. Serrès, 11-12 novembre 2016 [con A. Gioffreda].

e ha presentato comunicazioni libere ai seguenti convegni internazionali:

- VIe Colloque International de Paléographie Grecque. Drama, 21-27 septembre 2003.
- Tenth International Congress of Coptic Studies. Rome, 17-22 September 2012.

Ha altresì tenuto seminari e conferenze presso l’Università degli Studi di Siena-Arezzo (15.06.2005), l’Institute of Byzantine Research della National Hellenic Research Foundation (E.I.E.) di Atene (23.11.2007), l’Università degli Studi di Torino (10 e 11.12.2007; 14.04.2009), l’Università degli Studi di Pisa (03.03.2009), la Scuola Vaticana di Paleografia (15.05.2009), l’Università degli Studi di RomaTre (20.11.2009), l’Università degli Studi di Trieste (13.04.2011), l’Università degli Studi di Bari (20.02.2014), l’Università degli Studi di Padova (01.04.2015), la Sapienza Università di Roma (28.04.2015), l’Università degli Studi di Bari (22.06.2015), l’Università degli Studi di Padova (18.01.2016), l’Università degli Studi di Napoli ‘Federico II’ (24.11.2016).

Ha organizzato i seguenti convegni internazionali:

28-29 ottobre 2010. Convegno internazionale di studi Storia della scrittura e altre storie (Sapienza Università di Roma).

24.08.2011. Tavola Rotonda Restauration et conservation des livres à Byzance, organizzata nell’ambito del 22nd International Congress of Byzantine Studies ‘Byzantium without Borders’ (Sofia, 22-27 August 2011) [con Niels Gaul].

20-21 settembre 2012. Greco antico nell’Occidente carolingio. Frammenti di testi attici nell’Ars di Prisciano (Sapienza Università di Roma) [con Michela Rosellini].

10-11 giugno 2013. Convegno internazionale di Studi “La ‘collection philosophique’ face à l’histoire. Péripéties et tradition” (Paris, EHESS) [con Filippo Ronconi].

13-15 maggio 2015. Convegno internazionale di Studi “Pratiche didattiche tra centro e periferia nel Mediterraneo tardoantico” (Sapienza Università di Roma) [con Gianfranco Agosti, Paola Buzi, Alberto Camplani, Giuseppe La Bua, Michela Rosellini].

E’ coordinatore nazionale (Principal Investigator) del progetto FIRB – Futuro in ricerca 2008 ‘Codices Graeci Antiquiores’, cordinatore locale del progetto di ricerca Prin 2008 ‘Umanesimi greci d’Oriente e d’Occidente alla corte dei Savoia’, e responsabile scientifico (e/o membro) di diversi progetti di ricerca d’Ateneo.

Collabora come ‘external research associate’ con l’Institute of Byzantine Research della National Hellenic Research Foundation (E.I.E.) nell’ambito del progetto «ARISTEIA-IBE. Hagiography in Late Byzantium (HLB)», e ha partecipato al progetto COMSt (Compative Oriental Manuscript Studies) come membro del ‘research team, nr. 4: cataloguing’.

E’ membro del Consiglio Scientifico del Corso di Dottorato di Ricerca in ‘Paleografia greca e latina’ della Sapienza Università di Roma (dal 2009 – XXV Ciclo); dell’Academia Cardinalis Bessarionis (dal 2011); del Comitato scientifico delle riviste ‘Segno e Testo’ (dal 12.07.2012) e ‘Scripta’ (dal nr. 2015) e della Collana ‘Studi del Dipartimento di Storia, Culture, Religioni – Sapienza Università di Roma’; della rivista ‘Studia Oliveriana’ (dal 19.03.2013 al 25.07.2016). Presiede la Commissione dell’Unione Accademica Nazionale per la pubblicazione dei Codices Graeci Antiquiores, progetto approvato dall’Unione Accademica Nazionale e dall’Union Académique Internationale.

Ha collaborato e preso parte alla seconda edizione della trasmissione televisiva ‘Viva la Storia’ andata in onda sul canale Rai Storia nella stagione 2015/2016 come esperto per la storia della scrittura e dell’istruzione in età antica e medievale.

Indirizzi

Dipartimento di Storia, Culture, Religioni, Sapienza Università di Roma
piazzale Aldo Moro, 5
00185 Roma (RM)
email: daniele.bianconi@uniroma1.it
via Stazzema, 20
00139 Roma (RM)
email: danbian@hotmail.com

Pubblicazioni

  1. Il frammento escorialense di Giovanni Catrario: una nuova lettura, in «Rivista di Studi Bizantini e Neoellenici», n.s., 37 (2000), pp. 209-219.

  2. Schede 59 (Vat. gr. 1625) e 78 (Vat. gr. 1155), in I Vangeli dei Popoli. La Parola e l’immagine del Cristo nelle culture e nella storia, Catalogo della mostra (Città del Vaticano-Palazzo della Cancelleria, 21 giugno-10 dicembre 2000), a cura di F. D’Aiuto, G. Morello e A.M. Piazzoni, Città del Vaticano, Tipografia Vaticana, 2000, pp. 264-265 e 316-318.

  3. Eracle e Ioalo. Aspetti della collaborazione tra copisti nell’età dei Paleologi, in «Byzantinische Zeitschrift», 96/2 (2003), pp. 521-558.

  4. Libri e mani. Sulla formazione di alcune miscellanee dell’età dei Paleologi, in «Segno e Testo», 2 (2004) (= Il codice miscellaneo. Tipologie e funzioni, Atti del Convegno Internazionale (Cassino, 14-17 maggio 2003), a cura di E. Crisci e O. Pecere), pp. 311-363.

  5. Le traduzioni in greco di testi latini, in Lo spazio letterario del Medioevo, 3. Le culture circostanti, direttori M. Capaldo, F. Cardini, G. Cavallo e B. Scarcia Amoretti, I. La cultura bizantina, a cura di G. Cavallo, Roma, Salerno Editrice, 2004, pp. 519-568.

  6. Cronologia e Bibliografia, in Lo spazio letterario del Medioevo, 3. Le culture circostanti, direttori M. Capaldo, F. Cardini, G. Cavallo e B. Scarcia Amoretti, I. La cultura bizantina, a cura di G. Cavallo, Roma, Salerno Editrice, 2004, pp. 797-851, 853-866.

  7. Inserti iconografici Scrivere a Bisanzio, Imperatori di Bisanzio e Suggestioni bizantine tra XIX e XX secolo, in Lo spazio letterario del Medioevo, 3. Le culture circostanti, direttori M. Capaldo, F. Cardini, G. Cavallo e B. Scarcia Amoretti, I. La cultura bizantina, a cura di G. Cavallo, Roma, Salerno Editrice, 2004, con indici esplicativi alle pp. 909-919.

  8. Indici, in Lo spazio letterario del Medioevo, 3. Le culture circostanti, direttori M. Capaldo, F. Cardini, G. Cavallo e B. Scarcia Amoretti, I. La cultura bizantina, a cura di G. Cavallo, Roma, Salerno Editrice, 2004.

  9. «Haec tracta sunt ex Dionysio Alicarnasseo». Francesco Filelfo e il Vaticano Urb. gr. 105, in «Medioevo Greco», 4 (2004), pp. 31-63.

  10. Un doppio restauro tricliniano: il Libanio Vat. gr. 83 tra Nicola e Demetrio, in «Bollettino dei Classici», s. III 26 (2005) [pubbl. 2007], pp. 3-38.

  11. «Gregorio Palamas e oltre». Qualche riflessione su cultura profana, libri e pratiche intellettuali nella controversia palamitica, in «Medioevo Greco», 5 (2005), pp. 93-119.

  12. La biblioteca di Cora tra Massimo Planude e Niceforo Gregora. Una questione di mani, in «Segno e Testo», 3 (2005), pp. 391-438.

  13. Tessalonica nell’età dei Paleologi. Le pratiche intellettuali nel riflesso della cultura scritta, Paris, École des Hautes Études en Sciences Sociales – Centre d’Études Byzantines, Néo-Helléniques et Sud-Est Européennes, 2005 (Dossiers Byzantins, 5), 344 pp. + 30 tavv. f.n.

  14. Le pietre e il ponte ovvero identificazione di mani e storia della cultura, in «Bizantinistica», s. II 8 (2006) [pubbl. 2007], pp. 135-181.

  15. La controversia palamitica. Figure, libri, testi e mani [Abstract], in Proceedings of the 21st International Congress of Byzantine Studies (London, 21-26 August 2006), II, Abstracts of Panel Papers, Aldershot, Ashgate, 2006, p. 181.

  16. Qualcosa di nuovo su Giovanni Catrario, in «Medioevo Greco», 6 (2006), pp. 69-91.

  17. Rec. di Demetrio Triclinio, Scolii metrici alla tetrade sofoclea, a cura di A. Tessier, Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2005 (Hellenica, 16), in «Medioevo Greco», 6 (2006), pp. 283-289.

  18. Voce Paleografia greca, in Manuale di biblioteconomia, a cura di M. Guerrini, Roma, Editrice Bibliografica, 2007, n. 411.

  19. Umanesimi d’Oriente e d’Occidente. Tra Massimo Planude e Francesco Petrarca, in «Atti della Accademia Nazionale dei Lincei. Rendiconti. Classe di Scienze Morali, Storiche e Filologiche», s. IX 19/2 (2008), pp. 435-465.

  20. Sui copisti del Platone Laur. Plut. 59.1. Tra paleografia e prosopografia, in Oltre la scrittura. Variazioni sul tema per Guglielmo Cavallo, a cura di D. Bianconi – L. Del Corso, Paris, École des Hautes Études en Sciences Sociales – Centre d’Études Byzantines, Néo-Helléniques et Sud-Est Européennes, 2008 (Dossiers Byzantins, 8), pp. 253-288.

  21. Curatela, insieme a Lucio Del Corso, del volume Oltre la scrittura. Variazioni sul tema per Guglielmo Cavallo, Paris, École des Hautes Études en Sciences Sociales – Centre d’Études Byzantines, Néo-Helléniques et Sud-Est Européennes, 2008 (Dossiers Byzantins, 8), 404 pp. + 40 tavv. f.n.

  22. Rec. di J. Nadal Cañellas, La résistance d’Akindynos à Grégoire Palamas. Enquête historique, avec traduction et commentaire de quatre traités édités récemment, I-II, Leuven 2006 (Spicilegium Sacrum Lovaniense. Études et Documents, 50-51), in «Studi Medievali», s. III 49 (2008), pp. 390-397.

  23. La ‘biblioteca’ di Niceforo Gregora, in Actes du VIe Colloque International de Paléographie Grecque (Drama, 21-27 septembre 2003), éd. par B. Atsalos – N. Tsironi, Athènes, Société Hellenique de Reliure, 2008 (Vivlioamphiastis. Annexe, 1), II, pp. 225-233, III, pp. 1049-1059.

  24. La controversia palamitica. Figure, libri, testi, mani, in «Segno e Testo», 6 (2008), pp. 337-376.

  25. Rec. di M.-H. Blanchet, Georges-Gennadios Scholarios (vers 1400-vers 1472). Un intellectuel orthodoxe face à la disparition de l’empire byzantin, Paris 2008 (Archives de l’Orient Chrétien, 20), in «Medioevo Greco», 9 (2009), pp. 315-319.

  26. Et le livre s’est fait poésie, in «Doux remède…». Poésie et poétique à Byzance. Actes du IVe colloque international philologique. Paris, 23-24-25 février 2006, éd. par P. Odorico et M. Hinterberger, Paris, École des Hautes Études en Sciences Sociales – Centre d’Études Byzantines, Néo-Helléniques et Sud-Est Européennes, 2009 (Dossiers Byzantins, 9), pp. 15-35.

  27. Erudizione e didattica nella tarda Bisanzio, in L. Del Corso – O. Pecere (a cura di), Libri di scuola e pratiche didattiche. Dall’Antichità al Rinascimento. Atti del Convegno Internazionale di Studi. Cassino, 7-10 maggio 2008, Cassino, Università degli Studi, 2010, pp. 475-512.

  28. Età comnena e cultura scritta. Materiali e considerazioni alle origini di una ricerca, in A. Bravo García – I. Pérez Martín (ed. by), with the Assistance of J. Signes Codoñer, The Legacy of Bernard de Montfaucon: Three Hundred Years of Studies on Greek Handwriting. Proceedings of the Seventh International Colloquium of Greek Palaeography (Madrid-Salamanca, 15-20 September 2008), Turnhout, Brepols, 2010 (Bibliologia, 31A-B), I, pp. 75-96 e III, pp. 668-677 (pll. 1-10).

  29. Il Laur. Plut. 28.26 ovvero la storia di Bisanzio nella storia di un codice, in M. D’Agostino – P. Degni (a cura di), Alethes philia. Studi in onore di Giancarlo Prato, I-II, Spoleto, CISAM, 2010 (Collectanea, 23), I, pp. 39-63.

  30. Sources écrites et stratégies de mise en page à Byzance. À propos d’une recette pour l’Organon d’Aristote, in Lieux de savoir, II. Les mains de l’intellect, sous la direction de Chr. Jacob, Paris, Albin Michel, 2010, pp. 401-425.

  31. La minuscola greca dal 1204 al 1453 (e oltre), in La scrittura greca dall’antichità all’epoca della stampa. Una introduzione. Contributi di Daniele Arnesano, Daniele Bianconi, Edoardo Crisci, Paola Degni, Lucio Del Corso, Marilena Maniaci, a cura di E. Crisci e P. Degni, Roma, Carocci, 2011 (Beni Culturali, 35), parr. 4.1-3 alle pp. 179-210 e par. 4.5 limitatamente alle pp. 226-230 (con bibliografia alle pp. 234-237).

  32. Libri di autori bizantini. Alcuni esempi, in Proceedings of the 22nd International Congress of Byzantine Studies. Sofia, 22-27 August 2011, II. Abstracts of Round Table Communications, ed. by I. Iliev, with the Assistance of E. Kostova and V. Angelov, Sofia, Bulgarian Historical Heritage Foundation, 2011, p. 19 [Abstract]

  33. «Piccolo assaggio di abbondante fragranza». Giovanni Mauropode e il Vat. gr. 676, «Jahrbuch der Österreichischen Byzantinistik», 61 (2011), pp. 89-103

  34. Un altro Plutarco di Planude, «Segno e Testo», 9 (2011), pp. 113-130

  35. Dire e contraddire. Committenti, autori e pubblico nella letteratura delle controversie religiose (due esempi dal XIV secolo), in La face cachée de la littérature byzantine. Le texte en tant que message immédiat. Actes du colloque international. Paris, 5-6-7 juin 2008, organisé par P. Odorico en mémoire de Constantin Leventis, Paris, École des Hautes Études en Sciences Sociales, 2012 (Dossiers Byzantins, 12), pp. 23-40.

  36. Letture tardoantiche a Bisanzio nel riflesso della cultura scritta, in Scrivere e leggere nell’alto medioevo. LIX Settimana di Studio del Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo. Spoleto, 28 aprile-4 maggio 2011, I-II, Spoleto, CISAM, 2012, II, pp. 821-853.

  37. Sull’identificazione della mano di Nicola Tricline e su altre mani nel Laur. Plut. 28.31, in Sit liber gratus, quem servulus est operatus. Studi in onore di Alessandro Pratesi per il suo 90° compleanno, a cura di P. Cherubini e G. Nicolaj, I-II, Città del Vaticano, Scuola Vaticana di Paleografia, Diplomatica e Archivistica, 2012 (Littera Antiqua, 19), I, pp. 655-677.

  38. Uno sguardo verso l’altrove. Suggestioni da Bisanzio, in Petrarca, l’Umanesimo e la civiltà europea, I-II. Atti del Convegno internazionale. Firenze, 5-10 dicembre 2004, a cura di D. Coppini e M. Feo, Firenze 2012 (= «Quaderni Petrarcheschi», 15-16 [2005-2006]), I, pp. 69-94.

  39. All’ombra dell’imperatore. Sui caratteri grafici, materiali e decorativi del Paris. Coisl. 79 (e del Lond. Add. 11870), in Storie di cultura scritta. Studi per Francesco Magistrale, a cura di P. Fioretti, I-II, Spoleto, CISAM, 2012 (Collectanea, 28), I, pp. 127-171.

  40. Michele della lavra di Stilo. Qualche nuova attribuzione e considerazione, “Scripta”, 5 (2012), pp. 31-41.

  41. Tracce di scrittura beneventana in un nuovo codice italogreco, in Ricerca come incontro. Archeologi, paleografi e storici per Paolo Delogu, a cura di G. Barone, A. Esposito e C. Frova, Roma, Viella, 2013, pp. 143-164.

  42. “Duplici scribendi forma”. Commentare Bernard de Montfaucon, “Medioevo e Rinascimento”, 23 (2012 [pubbl. 2013]), pp. 299-317.

  43. Libri e paratesti metrici a Bisanzio nell’XI secolo. In margine a una recente pubblicazione, “Medioevo Greco”, 13 (2013), pp. 297-314.

  44. De Constantinople en Crète (en passant par Ephèse?): L’Angelicanus gr. 48 et la première circulation des traductions de Planude, in Pour l’amour de Byzance. Hommage à Paolo Odorico, éd. par Chr. Gastgeber, Ch. Messis, D.I. Muresan et F. Ronconi, Frankfurt am Main, Peter Lang Edition, 2013 (Eastern and Central European Studies, 3), pp. 27-52 [in collaborazione con Paul Canart].

  45. Libri e membra disiecta dal Prodromo di Petra. Giorgio Baioforo e il Vat. Pal. gr. 136, “Scripta”, 6 (2013), pp. 17-34 [in collaborazione con Pasquale Orsini].

  46. Un nuovo codice appartenuto a Manuele Crisolora (Heid. Pal. gr. 375), “Segno e Testo”, 11 (2013), pp. 375-386

  47. Paleografia: riflessioni su concetto e ruolo, in Storia della scrittura e altre storie, a cura di D. Bianconi, Roma, Accademia Nazionale dei Lincei, 2014 (“Bollettino dei Classici”. Suppl. 29), pp. 7-29

  48. Notizia di Poetry and its Contexts in Eleventh-century Byzantium, ed. by F. Bernard and K. Demoen, Farnham, Ashgate, 2012, pp. XII, 244, in “Studi Medievali”, s. III, 55 (2014), pp. 429-431.

  49. In margine al Vat. gr. 1. Una nota planudea, “Miscellanea Bibliothecae Apostolicae Vaticanae”, 20 (2014) (= Studi e Testi, 484), pp. 199-209.

  50. Curatela del volume Storia della scrittura e altre storie, Roma, Accademia Nazionale dei Lincei, 2014 (“Bollettino dei Classici”. Suppl. 29), 462 pp. [ISBN: 978-88-218-1082-4]

  51. Alle origini dei Graeca di Prisciano. Il contesto culturale e librario, in Greco antico nell’Occidente carolingio. Frammenti di testi attici nell’Ars di Prisciano, a cura di L. Martorelli, Georg Olms Verlag, Hildesheim-Zürich-New York, 2014 (Spudasmata, 159), pp. 319-339.

  52. Contesti di produzione e fruizione dei manoscritti giuridici a Bisanzio. Qualche esempio, in Textual Transmission in Byzantium: between Textual Criticism and Quellenforschung, ed. by J. Signes Codoner and I. Pérez Martín, Turnhout, Brepols, 2014 (Lectio, 2), pp. 455-476

  53. Restauri, integrazioni, implementazioni. Tra storia dei libri e storia dei testi greci, in Nel segno del testo. Edizioni, materiali e studi per Oronzo Pecere, a cura di L. Del Corso, F. De Vivo, A. Stramaglia, Firenze, Edizioni Gonnelli, 2015 (Papyrologica Florentina, 44), pp. 239-291

  54. [Palaeography], Introduction, in Comparative Oriental Manuscript Studies. An Introduction, ed. by A. Bausi (General Editor) et alii, Hamburg, COMSt, 2015, pp. 267-270

  55. Greek palaeography, in Comparative Oriental Manuscript Studies. An Introduction, ed. by A. Bausi (General Editor) et alii, Hamburg, COMSt, 2015, pp. 297-305

  56. Libri e letture di corte a Bisanzio. Da Costantino il Grande all’ascesa di Alessio I Comneno, in Le corti nell’alto medioevo. Spoleto, 24-29 aprile 2014, I-II, Spoleto, CISAM (Settimane di Studio della Fondazione Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo, 62), II, pp. 767-815, con discussione alle pp. 817-819.

  57. Cronaca del convegno ‘Pratiche didattiche tra centro e periferia nel Mediterraneo tardoantico’, in «Bollettino di Studi Latini», 45 (2015), pp. 664-667

  58. Sulla tradizione manoscritta delle epistole di Sinesio in età paleologa. Libri e copisti nella cerchia tricliniana, in «Estudios Bizantinos», 3 (2015), pp. 45-73

  59. Una “nuova” testimonianza di minuscola corsiva greca antica dai margini di un libro latino, in Studi paleografici e papirologici in ricordo di Paolo Radiciotti, a cura di M. Capasso e M. De Nonno, Lecce 2015 (Supplemento a «Papyrologica Lupiensia», 24 [2015]), pp. 65-89

  60. La pyle. Due variazioni sul tema, in “Rivista di Storia della Miniatura”, 20 (2016), pp. 17-36

  61. Un’Iliade otrantina, in I libri che hanno fatto l’Europa. Manoscritti latini e romanzi da Carlo Magno all’invenzione della stampa. Biblioteche corsiniane e romane, a cura di R. Antonelli et alii, Roma 2016, p. 167

  62. Un Erodoto ‘fiorentino’ ora a Roma, in I libri che hanno fatto l’Europa. Manoscritti latini e romanzi da Carlo Magno all’invenzione della stampa. Biblioteche corsiniane e romane, a cura di R. Antonelli et alii, Roma 2016, p. 151

  63. Un importante codice di Euclide, in I libri che hanno fatto l’Europa. Manoscritti latini e romanzi da Carlo Magno all’invenzione della stampa. Biblioteche corsiniane e romane, a cura di R. Antonelli et alii, Roma 2016, pp. 57-58

  64. Un testimone unico nella tradizione del Quadrivio, in I libri che hanno fatto l’Europa. Manoscritti latini e romanzi da Carlo Magno all’invenzione della stampa. Biblioteche corsiniane e romane, a cura di R. Antonelli et alii, Roma 2016, pp. 56-57

  65. Recensione di: Kathleen Maxwell, Between Constantinople and Rome. An Illuminated Byzantine Gospel Book (Paris. gr. 54) and the Union of Churches, Farnham-Burlington, VT, Ashgate, 2014, pp. XVIII + 308, XXXIII tavv. a colori + 48 figg. b.n., in “Medioevo Greco”, 16 (2016), pp. 403-407

  66. Notizia di: R. Estangüi Gómez, Byzance face aux Ottomans. Exercice du pouvoir et contrôle du territoire sous les derniers Paléologues (milieu XIVe-milieu XVe siècle), Paris, Publications de la Sorbonne, 2014, pp. X-666 (Byzantina Sorbonensia, 28), in “Studi Medievali”, s. III, 57/2 (2016), pp. 871-872

  67. Leggere Dione in età paleologa. Qualche esempio, in Dion de Pruse: l’homme, son œuvre et sa postérité. Actes du Colloque international de Nantes (21-23 mai 2015), éd. par E. Amato, C. Bost-Pouderon, Th. Grandjean, L. Thévenet et G. Ventrella, Hildesheim-Zürich-New York, George Olms Verlag, 2016 (Spudasmata, 169), pp. 505-538.

Ultima modifica: 07 marzo 2017 23:10

Up torna su